Nassiriya

We Italian people, women and men, will never forget our terrorism victims in Nassiriya and want remember those 19 men that died in a day of november, and their family and their women.
We all ask for Peace!

In Memory of Nassiriya

12 Novembre 2007 – Sono passati 4 anni dalla tragedia che vide 19 italiani morire in un vile attentato terroristico presso la base “Maestrale” di Nassiriya, durante la missione “Antica Babilonia”.
Quattro anni durante i quali il ricordo del sacrificio di questi uomini non si e’ mai spento nel cuore e nelle menti degli Italiani, uomini e donne.
Quattro anni durante i quali ogni attacco meschino alla memoria dei Caduti Italiani e’ sempre stato respinto con fermezza.
Ricordare questi 19 uomini, e il loro tragico destino, e’ un dovere di noi tutti perche’ un popolo senza memoria e’ un popolo senza storia.
Questi 19 uomini hanno fatto la Storia. Pagando con la vita dentro una guerra al terrorismo che continua ad insanguinare il mondo.
Noi vogliamo la Pace!
Si combatte per la Democrazia e per la Liberta’, si combatte per un mondo piu’ giusto, dentro missioni di pace che sanno di guerra… perche’ di guerra si tratta…
Noi vogliamo la Pace! E chiediamo che si arrivi alla Pace.
Per questo motivo vogliamo continuare ad onorare i nostri Caduti, perche’ sono morti per un mondo piu’ giusto, un mondo dove uomini e donne possano vivere senza il terrore di saltare per aria, ne’ di morire di fame.
Un mondo dove i bambini possano ritrovare il loro sorriso e possano guardare con serenita’ al loro futuro.
Per questo motivo abbiamo aderito con gioia ed entusiasmo, con la nostra testata giornalistica “Avvenimenti Iblei”, i nostri supplementi tra i quali “Tabelline”, e questo blog, all’invito rivoltoci in Second Life da Jod Writer, owner della land dedicata al progetto “I Bambini di Nassiriya”.
Il progetto, che si propone la costruzione di una scuola per i bambini di Nassiriya e che ha visto un gruppo di essi ospiti nel nostro Paese, trova un senso ed un significato offrendo una speranza al dolore lacerante che quel barbaro attentato ha provocato nelle famiglie di quei ragazzi, e nel cuore della Nazione.
Una speranza: che il sacrificio di quegli uomini possa essere ripagato col sorriso di questi bambini!
Per questo abbiamo aderito con entusiasmo all’invito: perche’ riportare il sorriso sul viso dei bambini era il piu’ ambizioso e tenace dei motivi che ha visto i nostri soldati a Nassiriya, e che continua a vedere i nostri militari impegnati nelle missioni all’estero – perche’ a dispetto di ogni attacco contro la memoria e contro i nostri militari, a dispetto di ogni qualsivoglia “ragion di stato” ed accordi tra governi, e’ il sorriso dei bambini che continua ad essere l’obiettivo di pace dei nostri soldati.

Di seguito, alcuni dei video piu’ significativi sui tragici fatti di Nassiriya del 12 Novembre 2003, per ricordare a testa alta e fieri di essere italiani tutti coloro che hanno pagato con la vita il prezzo di un mondo migliore.

Ma e’ con il video di questi bellissimi bambini che vogliamo concludere questa nostra riflessione in memoria di Nassiriya, perche’ la speranza possa asciugare le lacrime del dolore affinche’ il sacrificio dei questi eroi non sia stato vano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...